Autobiografia

 

Sono nato a Vibo Valentia nel 1966 ma vivo in provincia di Torino dal 1975, mi occupo della scienza del cielo dall'età di 15 anni.
Ho scritto i libri “L’osservazione visuale del cielo profondo”, e "L'arte di osservare con il telescopio" che raccolgono la mia esperienza nell’ambito dell’osservazione visuale con diversi strumenti e in diversi siti d’osservazione. Ho tenuto lezioni alla locale università della terza età su temi di carattere astronomico e cosmologico. 
Per la rivista Coelum curo la rubrica "Nel Cielo" e, appartenendo al suo  staff tecnico, collaboro ai test di strumenti.
Coltivo intereressi che spaziano dalla musica (suono il flauto) alle arti marziali (ho conseguito il livello di cintura nera nel Tai Chi Ch’uan e nello Shaolin Ch’uan, due stili di Kung Fu). Mi diletto nello studio di varie religioni e mi piace riflettere sui motivi che spingono l’essere umano a ricercarle, inoltre mi piace scrivere romanzi e pensieri filosofici. 
Ho sempre adorato la cosmologia, penso rappresenti una delle più ardue e affascinanti sfide per l’intelletto umano. 
Ho un telescopio Dobson da 508 mm, uno da 254 mm e ne ho posseduti, comprati e rivenduti diversi altri: Newton 114/900 – Meade DS 16” – Celestron Schmidt-Newton 140 mm (Comet Catcher) - Schmidt-Cassegrain Meade 10” LX5, LX200 – Rifrattore apocromatico Vixen Fluorite 102/900 – Astro-Physics 155 mm EDFS (apocromatico) – Celestron 14”.
Ho provato diversi altri strumenti, sia agli star party che da amici astrofili, vari tipi di montature, dalla Losmandy alla MB-50 della ditta Marcon. Ho inoltre posseduto e usato i seguenti binocoli: Vixen 20x80 BWCF – Galaxias 20x100 – Vixen 20x125 – Fujinon 10x70, Fujinon 16x70 Fujinon 25x150. 
Camere CCD Sbig STV – Sbig ST-6.



[ Home ]